Grotte

L’isola di Maiorca conserva numerosi tesori, alcuni sotterranei, come le sue caverne o grotte. I vari processi geologici hanno creato, nel corso di milioni di anni, impressionanti formazioni che rappresentano dei veri paradisi da ammirare. Laghi d’acqua dolce e salata o stalattiti e stalagmiti sono solo alcune delle strutture che possono trovare una volta entrati nelle grotte di questa isola. Ci sono oltre 200 sistemi di grotte sparsi per tutta l’isola di Maiorca ma solo una manciata di questi può essere esplorata con una guida ufficiale. Ma prima di scendere nelle profondità leggete le informazioni seguenti in modo da scegliere ed esplorare il meglio di queste sorprendenti e affascinanti strutture sotterranee.

Cuevas del Drach – Una delle grotte più imponenti dell’isola conosciuta anche per ospitare il lago Martel, considerata la più grande superficie sotterranea d’acqua in Europa. Per ammirate le formazioni spettacolari delle stalattiti, che scendono drammaticamente dai soffitti delle quattro enormi camere interconnesse bisognerà scendere 25 metri sotto la superficie. Scopri di più >




Cuevas de Artá – Situate sulla cresta di una scogliera che domina la baia di Canyamel, le Cuevas de Artá presentano uno degli scenari più spettacolari. All’interno la vista è certamente non meno mozzafiato, con la caverna della Sala d’Entrata di dimensioni pari alla navata della Cattedrale La Seu di Palma. Inoltre, le stalagmiti di 22 metri di altezza nella stanza della regina sono ancor più impressionanti quando si considera che tali formazioni crescono ad una velocità inferiore a mezzo millimetro all’anno.

Coves de Campanet – Nascoste nelle montagne di Tramuntana, con le spettacolari viste panoramiche delle valli circostanti, le Coves de Campanet pur essendo uno dei sistemi di grotta più piccoli dell’isola, ospitano le stalattiti più lunghe e più sottili in Europa e, grazie alla ricchezza dei loro depositi calcarei, le formazioni rocciose con quel colore bianco sembrano particolarmente inquietanti.


728 x 90 IT

Cuevas de Génova – Se non si desidera avventurarsi troppo lontano dalla capitale Palma, poste in prossimità della capitale della Maiorca, le Cuevas de Génova fanno l’escursione ideale. Non meno belle degli altri, le grotte presentano maestose colonne perfettamente formate a 36 metri sotto terra.

Coves Blanques – Queste grotte si trovano in riva al mare, alla fine del lungomare di Porto Cristo. Sappiate che queste grotte sono state abitate fino alla metà del XIX secolo e la maggior parte dei loro inquilini erano pescatori. Esse non sono state liberate fino al 1888, dal momento che queste formazioni offrivano le condizioni ideali per diventare case e accogliere a volte tutta la famiglia. Il nome è stato dato dal colore biancastro della roccia che le forma.

Cuevas del Hams – Non si possono perdere queste grotte mentre si guida da Manacor a Porto Cristo. Le grotte furono scoperte da Pedro Caldentey nel 1905 e l’illuminazione elettrica fu aggiunta dal figlio. Il nome delle grotte deriva dalla peculiarità delle sue formazioni a forma di arpioni, (Hams nella lingua del luogo). Le grotte sono un luogo meraviglioso per matrimoni e feste. Scopri di più >

Un giro in barca sul Lago Martel nelle Cuevas del Drach, Maiorca

Cuevas del Drach, Maiorca